L’elevato numero di nati (circa 4000 all’anno) nell’ Azienda Ospedaliera Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo richiede un notevole impegno  per una costante ed efficiente assistenza al neonato in sala di parto e successivamente durante la degenza in reparto. Ogni anno nell’ Unità  Operativa di Patologia Neonatale e Terapia Intensiva Neonatale vengono ricoverati circa 650 bambini, in parte nati all’interno della struttura ospedaliera stessa ed in parte provenienti da altri ospedale, con una degenza che va da alcuni giorni a qualche mese. I neonati pretermine rappresentano la quota prevalente dei ricoveri (45%), ma non la sola. Non è infatti trascurabile il numero dei neonati con malformazioni intestinali, cardiopatie congenite, insufficienza respiratoria grave, o problemi infettivi e neurologici. L’assistenza richiesta da questo tipo di pazienti deve essere altamente qualificata per la gravità delle patologie trattate che richiedono l’utilizzo di apparecchiature sofisticate e di tecniche diagnostico-terapeutiche avanzate. Gli ottimi risultati ottenuti in questi anni, sia in termini di sopravvivenza che di qualità della vita, sono il risultato di un’ attività di reparto svolta sempre ai massimi livelli da parte del personale medico ed infermieristico dell’Unità Operativa, con gran dispendio di risorse umane ed economiche.

MANIFESTO DEI DIRITTI DEL BAMBINO NATO PREMATURO (clicca per aprire)
GIORNATA MONDIALE DELLA PREMATURITÀ (clicca per aprire)